top of page

FORMAZIONE

Formarsi con la Commedia dell’Arte non vuol dire formarsi in Commedia dell’Arte. È solo una delle tante vie, a nostro avviso molto efficace e completa, per un addestramento attoriale non solo come patrimonio tecnico, ma anche e soprattutto di approccio al lavoro.

_AS81795.jpg

Le nostre proposte formative viaggiano sempre su due binari paralleli: la connessione con una tecnica rigorosa che rende riconoscibile e efficace il codice della Commedia dell’Arte; e parallelamente una continua sperimentazione di forme e contenuti per captare, come allora, le urgenze e le istanze della società odierna.

In passato La Bottega dei Comici ha sempre organizzato corsi (annuali e biennali) di formazione non solo in Commedia dell’Arte, ma anche in Danza e in Recitazione base, condendo la sua proposta didattica con approfondimenti specifici sul Buffone, l’Antropologia, la musica, la biomeccanica, la costruzione di maschere in cuoio. Molti dei nostri ex-allievi ora lavorano con successo come attori, e alcuni di essi sono entrati a far parte della compagnia a pieno titolo.

_AS81785.jpg

La proposta formativa 2023/24 vedrà il ritorno del corso annuale professionale di specializzazione in tecniche di base per la Commedia dell'Arte, tenuto da Gabriele Guarino. Il Corso, chiamato "Il recitar Commedie è la nostr'arte", è rivolto a chi ha già una base di formazione in recitazione e o anche a chi ha già avuto esperienza di palcoscenico e desideri specializzarsi in questo linguaggio. Il Corso, monosettimanale durerà 9 mesi e avrà luogo ogni lunedì dalle 19.30 alle 21.30 presso l'Associazione "L'Arte nel Cuore ONLUS" in via Ugo Amaldi, 8 - Roma, dal 2 Ottobre 2023 al 17 Giugno 2024.

Il percorso di formazione in Commedia dell’Arte vuole fornire all’allievo gli elementi di base per il lavoro in maschera sulla costruzione e sviluppo del personaggio in tutti i suoi aspetti, ma anche per l’esercizio dell’improvvisazione in maschera con i compagni, strettamente connesso al lavoro verticale dell’attore sul suo personaggio. In questo modo, oltre a saggiare una modalità di addestramento, l’allievo avrà tempo e modo per cogliere dei principi di fondo che travalicano il codice della Commedia dell’Arte, e si connettono ad un approccio più generale e universale dell’attore con se stesso e la sua professione.

Saranno forniti elementi non solo tecnici, relativi al lavoro in maschera e all’improvvisazione, ma anche di attitudine energetica al lavoro dell’attore, che in altri contesti professionali, potrà tenere presente l’esperienza del quanto potenziale minimo, proprio del corpo-extraquotidiano (e quindi scenico), sperimentato grazie all’aiuto dello strumento-maschera.

 

Programma di lavoro:

 

  • Training di base con lavoro specifico su: fasce corporee; sviluppo dello schema di base dell’azione; progressione; dissociazione; rapporto gesto-parola; punti di propulsione;

  • Esercizi di Biomeccanica sulla tenuta e il potenziamento muscolare, sulla precisione del gesto e sulla ritmica del movimento;

  • Riscaldamento vocale con lavoro di base sui principali risuonatori corporei;

  • Lavoro sulla costruzione del personaggio partendo dall’esperienza della deformazione di corpo e voce;

  • Studio delle posture delle principali maschere di Commedia dell’Arte: Pantalone, Dottore, Zanni, Arlecchino, Capitano, Servetta, Innamorati, Pulcinella, Brighella;

  • Esercizi sull’incontro e il rapporto con la maschera;

  • Dalla deformazione della voce alla voce di maschera;

  • Esercizi di improvvisazione sul rapporto tra personaggi nello spazio;

  • Cenni storici

Per accedere al corso è necessario iscriversi alla giornata di Audizioni che si terranno il 30 Settembre ore 16.00 nella stessa sede del corso. Per iscriversi alle audizioni inviare una mail. Vi aspettiamo!

IMG_0394.JPG
bottom of page